Sette anni e sette notti

- Giochiamo all’amore?
– Come si gioca?

– Giochiamo che ci conoscevamo ci piacevamo ci baciavamo facevamo le cose sessuali ci fidanzavamo stavamo assieme facevamo molte colazioni e molte passeggiate e vedevamo molte puntate di “Walking Dead” sul tuo divano ci facevamo dei regali poi litigavamo poi facevamo ancora le cose sessuali poi tu mi lasciavi e io soffrivo come una bestia poi tu cambiavi idea e ci rimettevamo assieme e io ero felice poi mi lasciavi di nuovo che ti eri sbagliata e io ti odiavo per sette anni e sette notti.
– Perché devo fare io quella che lasciava?

– Io non ho voglia di essere odiato per sette anni e sette notti
– Ma neanch’io

– Facciamo che io ti tradivo con la tua migliore amica
– Ma vaffanculo

– Ma è un gioco
– Mi fa schifo sto gioco

– Facciamo che tu mi tradivi con mio fratello?
– Tu non hai un fratello

– Tu a sto gioco proprio non sai giocare
– Forse voglio fare sul serio, che dici?

– Vuoi fare sul serio?
– Proviamo

– Chi muove per primo?
– I bianchi

– Ti mangio
– Non vedo l’ora

Questa voce è stata pubblicata in Il Fatto Quotidiano, Novissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sette anni e sette notti

  1. paola scrive:

    questa è semplicemente stupenda, è vera o finta? ti adoro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


5 + sei =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>