novembre

novembre, novembre
oh, novembre mese di merda
non sei autunno
non sei inverno
e scordatela la primavera
l’estate, non sai cosa sia

novembre
mi capiti lì
quando meno sei richiesto
potessi, ti salterei con l’asta
potessi, ti cancellerei con la gomma-pane
ma la mia gomma-pane
è finita almeno venti novembri fa

novembre
tu mi odii
più di quanto io ti detesti
e ti detesto
ti detesto assai

giugno e settembre
mi portano l’amore
tu, sempre
me lo rubi
te lo porti via

novembre
perché mi rubi gli amori ?
me lo chiedo
non ho risposta
percheccazzo ?

novembre
triste
mese
di merda

Questa voce è stata pubblicata in Poesie vecchie. Contrassegna il permalink.

6 risposte a novembre

  1. Romina scrive:

    Dai, che passa in fretta, vedrai.
    … questo cielo a specchio di novembre.

  2. causaedeffetto scrive:

    novembre porta sempre via col suo vento le foglie dell’autunno che muore..a volte anche l’amore..ma una volta ho i visto i suoi veri colori..e mi sono accorto che nasconde qualcosa di magico che subito non si vede..

  3. marcovaldo scrive:

    pienamente concordo,
    per un pelo mia figlia
    la scampò.

  4. catalanoguido scrive:

    fortunata figliolina dicembrina.

  5. Valentina scrive:

    Parole sante! Ne conto i giorni mancanti e poi che sollievo girare la pagina del calendario (ma o muori o è solo un arrivederci all’anno prossimo).

  6. Eva scrive:

    Cade la pioggia ed il tuo viso bagna di gocce di rugiada
    te pure, un giorno cambierà la sorte in fango della strada, in fango della strada!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


− 2 = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>