Un uomo, un cane, in un posto

Uomo: mi sento solo come un cane
Cane: fottiti
Uomo: perché mi insulti?
Cane: dovete smetterla con questi modi di dire sui cani, offensivi e privi di senso!
Uomo: ma tu sei un cane
Cane: e allora?
Uomo: e non ti senti solo?
Cane: per un cazzo
Uomo: a cazzo di cane! (ride)
Cane: sei un deficiente
Uomo: scusa, mi è scappata
Cane: voi uomini andate avanti a frasi fatte, siete tristissimi, come “fumare come un turco”, che stupidaggine

Entra un turco, con una sigaretta in mano

Turco: qualcuno mi ha chiamato?
Uomo: (al cane) guarda, fuma!
Turco: gradisci? (tira fuori un pacchetto di sigarette)
Cane: (al turco) fumi molto?
Turco: eh, purtroppo sì
Cane: quanto?
Turco: eh, dipende, ci son giorni che arrivo a due pacchetti
Uomo: hai visto?
Cane: vabbè vado, ciao
Uomo: vuoi che ti faccia compagnia?
Cane: vaffanculo
Turco: se non c’è più bisogno di me, andrei
Cane: vaffanculo pure tu

Buio
Fine

Questa voce è stata pubblicata in Novissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un uomo, un cane, in un posto

  1. caspar ballenghi scrive:

    eh queste sì che sono poesie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


9 − = uno

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>