Viaggi nel tempo

Una cosa che amo
delle poesie d’amore
è che sopravvivono
alle storie d’amore
un po’ come le foto
io mai fatto foto
io per lo più
quasi solo poesie d’amore
che le poesie d’amore
è un po’ come le foto
apri il cassetto
e la trovi
e la guardi
è la foto della ragazza che amavi
ricordi
l’avevi fotografata tu
quella volta
tu che non fai mai foto
e quella foto ti era riuscita particolarmente bene
e ti eri dimenticato di avere fatto quella foto
dove lei è particolarmente bella
e voi eravate particolarmente contenti quel giorno lì
e tu sospiri
fai dei sospiri che non sembrano sospiri
sembra un attacco d’asma
e a un certo punto
cade una goccia sulla foto
cade una goccia sul suo viso
e tu alzi lo sguardo al cielo
ma non piove
la goccia l’hai creata tu
è fuori uscita dai tuoi occhi
e si è lanciata
in caduta libera sul viso della tua ragazza in foto
che non è più la tua ragazza
forse è la ragazza di qualcuno
ma non tua
e quel qualcuno
in questo momento
la sta fotografando forse
o peggio
le sta scrivendo una poesia d’amore
speriamo di no
e comunque
se le sta scrivendo una poesia d’amore
sarà sicuramente
una poesia d’amore bruttissima
e in ogni caso
rileggere una poesia d’amore
che hai scritto
per la ragazza che amavi
è come fare un viaggio nel tempo
indietro
può essere un bel viaggio
un bel viaggio di nostalgia
e di malinconia
a meno che tu
attenzione
non la ami ancora
se la ami ancora no
se la ami ancora
in tutta onestà
è un’esperienza di merda.

Questa voce è stata pubblicata in Novissime. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


× uno = 1

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>