ragazza dagl’occhi inauditi (dialogo auspicabile # 1)

“dimmi”
“hai gl’occhi inauditi”

“in che senso?”
“non ho mai udito nulla di simile”

“tu odi i miei occhi?”
“no, li amo”

“non odii, odi”
“sì l’odo”

“lodo?”
“non lodo, li odo”

“com’è possibile?”
“non so, mandano come una frequenza che capto”

“come le balene?”
“come i cani”
“come i delfini?”
“come gli extraterrestri”

“è fastidioso?”
“è doloroso”

“se li chiudo?”
“don’t close your eyes”

“perché parli in inglese?”
“così mi sembra che sto cantando una canzone”

“dillo pure in italiano”
“non chiuderli allora”

“mi dispiace”
“di cosa?”

“che i miei occhi inauditi ti provochino dolore”
“hai visto Love Story?”

“no”
“guarda che amare significa non dire mai mi dispiace”

“ma io non ti amo”
“se tu mi amassi smetterei di soffrire l’inauditezza dei tuoi occhi e saremmo felici per sempre nell’amore”

“come in Love Story?”
“no, in Love Story lei muore e lui soffre come una bestia”

“dev’essere un film struggente”
“minchia altroché struggente, una mazzata”

“ti sei commosso?”

“guarda, mi sono pianto nelle orecchie”

“in che senso?”
“è che l’ho guardato sdraiato con il portatile sulla pancia e a un certo punto le lacrime mi uscivano copiose e andavano a finire dritte nelle orecchie”

“strano, non mi è mai capitato”
“eh, prova a vederti Love Story sdraiata con il portatile sulla pancia e vedi”

“proverò”
“lo vediamo assieme?”

“così tu poi sfrutti la mia commozione per abbracciarmi e tentare di baciarmi?”
“no, voglio vedere se ti piangi nelle orecchie”

“ok”

“domani da te?”

“sì, ma niente scherzi”

“ti sembro uno che scherza?”

“no, in effetti, no”.

Questa voce è stata pubblicata in Dialoghi auspicabili. Contrassegna il permalink.

5 risposte a ragazza dagl’occhi inauditi (dialogo auspicabile # 1)

  1. yashanti scrive:

    A me, sempre succede, quella cosa delle lacrime nelle orecchie. Tutte e due le orecchie.

  2. Lia scrive:

    Questa poesia è una cosa meravigliosa. Ho pianto nelle orecchie e ero in piedi, mi è andato come di traverso il pianto. No, non scherzo, è centomila volte bellissima.

  3. Milo scrive:

    comunque meglio le lacrime nelle orecchie che la forfora

  4. Milo scrive:

    nelle orecchie, dico

  5. Nomen scrive:

    AHAH!! Dai ma perche’ verificare i commenti tramite la moltipliczione e non come tutti con l’ addizione? Credevi che i tuoi seguaci dovessero dimostrare una marcia in piu’? Che solo chi dimostra un certo livello di matematica possa lasciare un livello non imbarazzante di opinione?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


+ 1 = due

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>