La prima volta che ho fatto l’amore – come diceva il vecchio Finardi –  non è stato un gran che divertente. Il problema però fu, che non è stato un gran che divertente neanche la seconda, la terza, la quarta, la quinta, la sesta, la settima e alla via così.
Ma per un bel po’ di volte.
Tipo tantissime.
Una buona, sana educazione sessuale, col senno di adesso, l’avrei gradita.
E credo mi avrebbe fatto del gran bene.
Intendo le basi.
Come minchia funziona sta faccenda? Come devo fare? Cosa devo fare? Perché devo fare così e non così? E perché lei sta facendo questo? Cosa sta succedendo lì? Perché c’è un nano nell’armadio che ci sta guardando?
Cose del genere. L’A-B-C come si suol dire.
Poi, per carità, tutto s’impara sul campo.
Però un po’ di buona sana educazione sessuale, male non m’avrebbe fatto.