c’era questa cosa del corpo di cristo
che mi faceva orrore
il cannibalismo
poi il sangue
come i vampiri
poi c’era la roba più seccante
la confessione
la prima confessione
ed ultima, per quanto mi riguarda

e io non sapevo cosa dire
ero un bambino buono
non mi facevo manco le seghe a otto anni
non desideravo la donna d’altri
le bambine erano mie nemiche giurate
anche se gli guardavo sotto la gonna
ma era solo curiosità
non bestemmiavo
non rubavo
mai detta falsa testimonianaza

ero un bambino buono
e mi dovevo inventare che
non ubbidivo alla mamma
va bene
alle volte non ubbidisco alla mamma
se è questo che vuol sentire signor prete
non ubbidisco
poi dico le parolacce
culo cazzo figa merda
non è vero
ma se a lei fa piacere
non avrai altro dio al di fuori di me?
non mi ponevo il problema su gli altri dio
uccidevo le formiche
ma mai gli uomini

non so
per tre giorni sono stato in ansia
a dovermi inventare un poco di peccati
da dirgli al prete chiuso nella scatola di legno
una volta ho tagliato i baffi alla gatta
mio padre si è incazzato come una bestia
perché i gatti signor prete
i baffi è una roba
non come gli uomini
se glieli tagli è un bordello
sono come antenne
vale?
non vale
dio gli importa poco dei gatti

ho visto un giornale porno per terra
ma non l’ho guardato
faceva schifo
ho quasi vomitato
ma non l’ho guardato

l’ostia poi mi si è appiccicata tutta al palato
pensavo di potermi bere un bicchiere di vino almeno
ma non è vero
forse la inzuppa dentro
ma non mi ricordo

sette padri nostri
ave marie a piacere