ma tu
sinceramente
tu pensi che uno come me
e quando dico uno come me, dico uno come me in quanto tale
non un altro
io proprio

malgrado tutto

tu pensi che uno come me in quanto tale malgrado tutto
(ti trovo molto bella)
che lo so sai di averci dei limiti
se non li avessi sarei illimitato
tu pensi che un giorno
pensandomi
un giorno
potresti, pensandomi, dire tra te e te: “beh, però, sì…sì in effetti sì…”

cioè in altre parole
in parole povere
che poi mica son tanto povere
parole altre, sì
ma mica povere
ricche anzi, direi

insomma
hai capito?
non so se hai capito
ma dovresti
a questo punto qui, dovresti aver capito

tra l’altro
ho inventato
un nuovo tipo di bacio
se ti va
si può provarlo insieme