nuovi titoli

nuovi titoli in regalo a chi li vuole!
ottimi per poesie, romanzi, racconti
teatro-danza, telefilm, eccetera

Arcimadonna contro Mangiabue

L’uomo che aveva veramente finito le sigarette

L’invasione delle Bestie Mute

Piove merda su di noi, Luciana

Capitan Sebo contro l’ Uomo Orgia (v.m. 18)

L’uomo che urinava birra

Enrico, la mela intelligente (per bambini)

Chi lo dice lo sa di essere?

Il segreto del bosco segreto nella valle segreta che si trovava oltre i monti segreti

L’uomo che non sapeva di essere nudo

Questa voce è stata pubblicata in titoli aggratis. Contrassegna il permalink.

9 risposte a nuovi titoli

  1. l'oca perdida scrive:

    “l’uomo che non sapeva di essere nudo” è il remake de “i vestiti nuovi dell’imperatore”?

  2. catalanoguido scrive:


    però è ambientato a new york ai giorni nostri

  3. susanita scrive:

    dentro enrico la mela intelligente aveva preso dimora amedeo, il baco stupido. enrico era leggermente infastidito da questa cosa. avrebbe preferito un baco intelligente oppure nessun baco, tante mele vivono tranquille senza bachi. pensò a qualcosa di intelligente da fare per far sloggiare amedeo che era così stupido che non si accorgeva della differenza tra polpa e nocciolo e si mangiava tutto, poi piangeva per il mal di denti terrificante quando provava a masticare i noccioli.

    insomma enrico faceva un sacco di cose, attirava gli uccelli presso di sé, si scuoteva e dimennava tutto, un giorno parlò persino con un bambino e gli disse: se mi liberi dal baco ti do un pezzo della mia polpa e tu diventi intelligente. il bambino rispose: mi fai schifo col baco dentro e me ne sbatto di essere intelligente.

    allora enrico cercò con l’astuzia di convincere amedeo a sloggiare da solo, ma amedeo era così stupido che non capiva una parola di quello che gli diceva enrico.

    poi enricò marcì semi divorato da amedeo. amedeo invece si trasformò in una farfalla stupida. così stupida che si posava sulle fantasie floreali dei panni stesi al sole e cercava di succhiare nettare dalle fibre di cotone colorate. morì intossicato dal piombo dei colori industriali.

  4. luCap scrive:

    “piove merda su di noi, luciana” sappi che prima o poi lo userò!ci si vede stasera, amarocatalano! luCap

  5. Nedo Buccianty scrive:

    L’uomo che aveva veramente finito le sigarette è un romanzo tristissimo, provvedo subito Cataweb. Son la mia specialità. come ben say.

  6. Strelnik scrive:

    L’uomo che urinava birra

    Ero seduto (e sudato) alla Royal Albert Hall: Bernard Hermann dirigeva con perizia balistica la London Symphony Orchestra. Mancava solo un colpo di piatti; quel colpo di piatti e sarei stato in grado d’alzarmi e correre al bagno ripetendo come un mantra: la durata d’un film dovrebbe essere direttamente proporzionale alla resistenza della vescica. Hitchcock val bene una pinta.

  7. Maestro Atti scrive:

    Devo dire che mi fai ancora crepare come ai tempi della Signorina Rossi, la coprofaga del vino. Continua così: non te ne pentirai. Vino, Vinai.

  8. fuzzyka scrive:

    Io è da una vita che vorrei scrivere un libro intitolato “Anche quelli di destra mangiano i bambini”, però non ho mai tempo…

  9. Kris scrive:

    suggerisco “L’uomo nudo con le mani in tasca” 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


uno + 4 =