poesia d’amor da leggersi a ciclo continuo. ripetendola 151 volte, capiterà che vi ricrescano i capelli se ne siete sprovvisti. v’andran via le rughe se ne siete provvisti e, se siete fortunati, v’apparirà la bella Giulia che vi chiederà di farsi baciare. in caso, togliete lo scafandro

Giulia, che nome bello hai
ed i tuoi occhi, Giulia…
Giulia, mi piaci tanto
che quando mi guardi e parli
mi tocca di trattenere il fiato

ed è per questo che dopo un minuto scappo
non sono pazzo
è che debbo riprendere aria
che ho piccoli polmoni

ed è per questo Giulia
che non ti parlo, non ti rispondo
che non so se hai mai provato a tenere il respiro
mica si può parlare

Giulia, forse un giorno
mi vedrai con una bombola d’ossigeno
ed un elmetto, come il palombaro

quando accadrà ti prego
non fuggire
non fuggire via nel vento, Giulia
che allor potrò parlare
e dire:

Giulia, che nome bello hai
ed i tuoi occhi, Giulia…

riniziare da capo mi raccomando riniziare da “Giulia mi piaci tanto…” per altre 150 volte!