non si sapeva perché
non si sapeva da quando
non si sapeva come
ma lei era la donna che si baciava con i lupi

lei era la donna che si baciava con i lupi
e al villaggio
la ritenevano una strega pazza
e la temevano
e non le parlavano
e la odiavano

un giorno alcuni uomini e alcune donne
vollero ucciderla
andarono alla sua casa
la circondarono
armati di forconi e asce e martelli
dissero: esci
lei uscì
disse: guardate
indicando dietro di loro
c’erano i lupi
molti
erano venuti a salvarla
infatti gli uomini e le donne tornarono a casa
piuttosto scossi
piuttosto

una notte
mentre la donna che si baciava con i lupi
si stava baciando con i lupi nel bosco
la luna disse: ehi tu!
io?, rispose la donna che si baciava con i lupi
sì, tu, disse la luna
dimmi, luna
tu devi smettere di baciarti con i lupi
e perché, luna?
perché i lupi amano me, e nessuna donna può baciarli mai, disse la luna
e chi ti ha detto che ti amano, i lupi, luna?
nessuno me l’ha detto ma lo so, i lupi tutte le notti mi ululano ululii d’amore

anche se così fosse, disse la donna che si baciava con i lupi
anche se così fosse, io continuerò a baciarmi con i lupi
dato che ai lupi piace baciarsi con me

allora io ti punirò, disse la luna
allora puniscimi, disse la donna, e continuò a baciarsi con i lupi
nel bosco
durante la notte

due notti dopo
la luna si presentò al villaggio in forma di mucca lunare
convocò tutti i paesani e le paesane e disse: paesani e paesane son qui per aiutarvi a vendicarvi
oibò, dissero all’unisono i paesani e le paesane
domani notte, disse la mucca lunare, che era la luna in forma di mucca lunare
domani notte voi andrete dalla donna che si bacia con i lupi e farete ciò che dovete

ma essa è difesa dai lupi con i quali si bacia, dissero i paesani
domani notte no, disse la mucca
sei sicura mucca? chiesero
sicurissima sono, rispose e scomparve

la notte dopo
i paesani e le paesane si recarono alla casa della donna che si baciava con i lupi
era una notte di luna piena
e la valle era intrisa di ululii lupeschi
come mai se ne erano sentiti

i paesani e le paesane
armati di forconi e asce e martelli e trapani
circondata la casa della donna che si baciava con i lupi
urlarono: esci, donna che ti baci con i lupi!

la donna che si baciava con i lupi uscì vestita di una camicina da notte molto graziosa
i paesani e le paesane si guardarono subito alle spalle
niente lupi
ah!, dissero all’unisono, ah! donna che ti baci con i lupi, questa volta niente lupi eh?
ora noi ti faremo del male!

fecero solo due passi verso la donna che si baciava con i lupi
perché al terzo si fermarono pietrificati
dalla porta della casa della donna che si baciava con i lupi
uscì un orso nero, enorme, con delle fauci che sembravano una caverna dentuta

mamma santa! urlarono i paesani e le paesane, ma tu ti baci anche gli orsi!

solo nelle notti di luna piena, rispose sorridendo la donna che si baciava con i lupi

poi
la gente del villaggio
fu massacrata.