ineluttabilmente la morte arriverà
vedo
in questi giorni
morire un po’ di persone
giovani e vecchie
di colpo
o lentamente
soffrendo
o
manco accorgendosi

io non ho mai capito
come può l’uomo
o la donna

i bambini sì (essi non si rendono conto)
come i cani
e le gru
e i grilli
e il mastodontico elefante
i bambini sì
quello l’ho capito come può
non aver paura

ma l’uomo
e la donna
loro no

che sanno di questa cosa
che poi muoiono

di sicuro
di sicurissimo
essi sanno
che muoiono
e malgrado che sanno
essi
continuano tranquillamente
a sbrigare tutte le faccende
pur sapendo che tanto poi muoiono
io questo giuro su dio
non riesco a capire come è possibile

io vorrei non morire mai nella vita
vorrei non avere questa scadenza

è una roba pazzesca se ci pensate
è di tutte la roba tra tutte le più pazzesche
-e ce ne son parecchie-
la più pazzesca

ma poi uno riesce a non pensarci
e anche io poi ci riesco
sennò impazzirei

tranne qualche volta
tipo come è successo dieci minuti fa
prima di iniziare a scrivere questa poesia