Homo homini lupus

Ma se l’uomo è un lupo per l’uomo, pensavo
a chi toccherà fare il cacciatore?
E cappuccetto rosso?
Certo, capitàno, anche la nonna.
Sì, ho bevuto, e mi sembra che anche lei non si sia tirato indietro.
Come si fa d’altronde a non bere prima dell’assalto?
Lei ci ha provato mai da lucido?
Io una volta.
Pessima esperienza.
Esperienza pessima guardare negli occhi i nemici ed intuire l’odio, l’imbarazzo, la noia, la paura, la disperazione, la voglia di essere altrove.
Be’ capitàno no, in amore ho smesso.
No, non ha capito capitàno, non ho smesso l’amore, ho smesso di berci su, che poi, – lo sa come funzionano ‘ste cose – s’invecchia e l’amichetto lì sotto fa fatica, rimane morbido.
A lei non succede capitàno, lo so, lei è uomo tutto di un pezzo.
Un attimo.
Ascolti.
Riesce a sentirla?
Questa è la carica capitano.
Dopo di lei.
Non sia mai.
E in bocca al lupo.

Questa voce è stata pubblicata in Incategorizzabile. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


− uno = 5

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>