era un uomo sfortunato
gli capitavano un sacco di disgrazie
la moglie lo aveva lasciato
il suo gatto si era suicidato
aveva perso il lavoro
gli faceva un male boia un dente
il frigo gli si era sbrinato di colpo nella notte allagando mezza cucina
gli avevano tagliato tutte le 4 gomme dell’auto
e non contenti pure quella di scorta
e non contenti gli avevano rubato il volante
gli si era rotto il telecomando

a un certo punto perse proprio la pazienza
salì sul tetto
ed iniziò a bestemmiare
senza mai fermarsi
ininterrottamente per 6 giorni e 6 notti
il settimo giorno ebbe finito le bestemmie a sua disposizione
scese in giardino
raccolse un sacco pieno di pietre
risalì sul tetto
ed iniziò a tirare pietre contro il cielo

il terzo sasso che tirò, fu l’ultimo
chè venne abbattuto dal colpo preciso di un cecchino
delle squadre speciali d’assalto
perché è vietato tirare sassi a dio