Il mini bar del mio cuore

– non dormi?
– no

– come mai?
– mi sento strano

– mangiato pesante?
– non direi

– strano come?
– strano tanto strano

– tanto strano quanto?
– tanto quanto come se stesse per calar giù il cristo atomico

– è una brutta cosa?
– mah, vedi tu: come ti sembra come roba un cristo atomico che cala giù nella notte?

– brutta
– brutta brutta

– cosa posso fare?
– sei usa dar baci?

– dipende
– da che dipende?

– da chi, dipende
– e in caso di cristo atomico?

– bacio alla cieca
– procedi pure

– dimmi qualcosa che mi ispiri
– più ispirante del cristo atomico?

– sì
– il mini bar del mio cuore ha davvero bisogno di essere sbrinato

– sei un poeta
– non tutti sono d’accordo ma baciami pure


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

2 risposte a “Il mini bar del mio cuore”

  1. Avatar Genna
    Genna

    Tutte le volte che leggo una tua poesia ho la stessa sensazione di un ciglio sulla guancia.
    Mi ricordi che certe cose vanno sbeffeggiate e derise e questo è un regalo…. che non ti sto neanche a dire quanto è grande.
    Sei il mio sollevatore di pesi preferito.

  2. […] [Guido Catalano, Il minibar del mio cuore, Novissime] […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ cinque = 7