Nulla di nuovo neanche qui su questo fronte, capitano, nulla di nuovo, tutto scorre.
Gente ammazza altra gente che risponde al fuoco e ne ammazza altra che risponde al fuoco e che si spara per sbaglio ammazzandosi, nella migliore della ipotesi ferendosi in modo grave.
Dispersi?
Diversi.
Per il resto, capitano, tutto scorre.
Guardi dalla finestra se crede che io dica fandonie.
Quanto manca all’alba capitano, lei lo sa?
Ho l’orologio fermo e non so leggere il cielo.
Vado a dormire, mi svegli.
Mi svegli se succede qualcosa di interessante e scriva.
Scriva una lettera alla sua ragazza, capitano.
Le dica – accetti il mio stupido consiglio – che l’ama, che è bellissima, che muore di paura e che ritornerà.